“ Racconti di Grano Chirico”

Home / “ Racconti di Grano Chirico”
Back to News

Il concorso è giunto al termine,ora c’è fermento e aria di novità in casa Chirico. L’azienda campana si appresta a compiere una rivoluzione che intende condividere e celebrare insieme a chef, pastry-chef, ospiti illustri e amici in occasione dell’evento del 31 marzo presso Palazzo Petrucci a Napoli e che segna un importante point break in casa Chirico. Si assiste alla traduzione in opera di quello che rappresenta per l’azienda un cruciale passaggio di tradizione nell’innovazione conservando l’unicità e autenticità del prodotto protagonista dell’evento: il grano cotto.

I partecipanti hanno caricato le loro ricette realizzate esclusivamente con Grano Cotto Chirico,16865100_1253854544697567_4991587374931229811_n16864755_1253849891364699_2916437106611378422_n16998195_1259468954136126_4001591515408077052_n più di cento ricette caricate gratuitamente su www.mysocialrecipe.com entro il 28 febbraio, data di conclusione del contest. Il 31 marzo ci saranno le premiazioni dei tre finalisti che si saranno prima esibiti alla Toffini Academy di Napoli preparando la propria ricetta nel corso di uno show-cooking. Nella splendida cornice di Palazzo Petrucci, dove opera Lino Scarallo il primo a distinguersi per innovazione creando la sua famosa pastiera scomposta, sarà poi assegnato il premio finale al vincitore del contest con un buono spesa di 2.400 euro e una menzione al candidato autore della ricetta più cliccata, al cospetto di una qualificata giuria presieduta dal maestro pasticcere Alfonso Pepe e composta da Giuseppe Giuliano, responsabile nazionale pasticceria FIC (Federazione Italiana Cuochi), Giuseppe Daddio chef e direttore della Scuola Dolce e Salato, Raffaele Pignataro esperto di lievitati e food-blogger e Fabiola Quaranta, giornalista specializzata.

Una festa in grande, dunque, volta a festeggiare il grande protagonista, il grano cotto, che vive oggi una fase di superamento dei confini emozionali e regionali che lo legavano fino ad oggi alla pastiera napoletana per consacrare la qualità eccellente di un prodotto che mira ad entrare in tutte le case d’Italia come ingrediente must di una cucina moderna e leggera, insomma una cucina Mediterranea.

copertina-2casa_surace_n